ATTENZIONE
Questa operazione potrebbe modificare la tua vita. Lo vuoi davvero?
ANNULLA
CONFERMA
EH NO!!!
A questo punto puoi solo andare avanti
AVANTI


1. Perchè il metodo

Principio fondante: prima di combattere l’inestetismo si deve ristabilire l’equilibrio dentro il corpo e la mente
siamo liquido
siamo pelle
siamo carne
siamo sangue
siamo emozione
siamo pensiero
siamo bellezza
siamo energia
siamo anima

- Siamo anima, quindi umani, vivi, per la presenza di questi elementi in comunicazione fra loro. Il Metodo Lucia Torri Cianci sonda la potenza di questi elementi, li studia, li approfondisce, fornisce loro un’identità forte e li unisce in un corpo, che è sempre il nostro punto di partenza. Noi osserviamo, ascoltiamo, codifichiamo e massaggiamo, adoperiamo il cuore e le mani, spinti dalla conoscenza.
- Lavoriamo per far emergere la bellezza offuscata dall’inestetismo, per allentare un dolore, per alleggerire il disagio che attutisce la nostra forza.
- Il Metodo insegna che il nemico principale non è l’inestetismo o che almeno non è solo quello. Bisogna capirsi, guardarsi dentro e scoprire le cause del proprio disagio per prepararsi ad un cambiamento con un unico obiettivo: il risveglio del proprio essere e la rinascita del corpo.
- Oltre quaranta anni di ricerca, trenta anni di insegnamento, decine di migliaia di trattamenti e verifiche continue del nostro operato, ci permettono di presentare un Metodo di lavoro nell’ambito del massaggio, così originale che lo stesso termine “massaggio” suona un po’ riduttivo.




2. Principi di base

Il Metodo e i suoi obiettivi. Studio delle zone riflesse piede e corpo
- Il nostro lavoro parte dalla consapevolezza che in ogni corpo accade continuamente qualcosa che lo trasforma.
- Il nostro Metodo trasmette agli operatori competenze e strumenti utili a capire come intervenire sul corpo.
- Gli operatori imparano a leggere anche i silenzi di un soggetto, di un corpo, di un tessuto, e ad ascoltare quelle storie che si depositano sulla pelle, segnandola o modificandola.
- Poi comprendono le chiavi di lettura per interpretare un segno e capire perché si è manifestato in quella zona, in quel momento della vita.
- Solo alla fine ogni professionista sarà in grado di alleggerire la manifestazione facendo attenzione alla causa che l’ha generata.
Il Metodo aiuta a comprendere i significati di una disarmonia posturale, dell'alterazione di un tessuto, di un'unghia ispessita, e come legarli alla perdita di serenità, agli stati di nervosismo, all’apatia. Il Metodo insegna a decodificare il linguaggio di ogni segmento corporeo che, con la sua potente capacità espressiva, documenta i suoi “bisogni” in ogni momento.
- Imparare ad ascoltare tutto il corpo, leggerne la mappa, soprattutto con le mani, sarà funzionale per ottenere le indicazioni di intervento funzionali a sciogliere quei nodi che privano di vitalità i tessuti ed immobilizzano l’essere, impoverendolo di libertà espressiva.
- Per realizzare quell’ideale di bellezza che nasce dall’armonia.




3. Il metodo e l'uomo

Presentazione della figura dell'operatore e il potere delle sue mani - Il Metodo Lucia Torri Cianci non è una tecnica di massaggio, ma un modo di intendere l'uomo e le sue relazioni, per aiutarlo ad accettarsi senza rinnegare le proprie inevitabili imperfezioni.
Con esso si approfondisce la conoscenza del linguaggio corporeo, lo studio delle zone riflesse e la tecnica manualistica, affinché l'operatore possa dare il proprio aiuto nel raggiungimento del benessere psicofisico.
L'operatore imparerà ad accompagnare quel corpo e quella mente, verso una dimensione più semplice e libera, dove la bellezza vince sul pensiero negativo, e il benessere dell'anima allontana gli spettri delle vecchie abitudini. L'operatore, sarà in grado di mettere in relazione le zone dei piedi, di valutare la disfunzione in atto e ripristinare il flusso energetico stimolando gli organi connessi.
- Gli Operatori del Metodo, stimolando correttamente il riflesso plantare, riportano alla normalità ghiandole, tessuti ed organi. Con il potere delle mani, rese sapienti dalla formazione e dall'esperienza, hanno messo a punto.




4. Diventare operatori

Principi e competenze dell'operatore
- Il percorso per diventare operatori è affascinante, ma anche lungo e complesso. In questa pubblicazione sono presentati i diversi livelli formativi e i corsi fondamentali che portano alla formazione completa di un operatore del Metodo.
- La formazione dei professionisti ai quali vengono affidati corpo, spirito, e benessere finale è molto delicata perché coinvolge l'essenza stessa dell'essere, il bene dell'anima profonda. Alla base del Metodo ci sono i professionisti e tutte le loro complesse competenze. Si comincia con lo studio delle zone riflesse nel piede e nel corpo, l'interpretazione degli inestetismi, lo studio delle posture, la valutazione energetica, il riconoscimento caratteriale, l'analisi dei tessuti corporei e la comprensione degli psicosomatismi. Competenze preziose sulle quali l'operatore innesterà svariate tecniche manualistiche.
- Diventare Operatore del Metodo significa impossessarsi di una professionalità unica nel suo genere perché realmente utile, umanamente coinvolgente, emozionante nei risultati e dai risvolti etici. Significa imparare a scrivere sul corpo storie a lieto fine. In termini pratici, significa entrare a far parte di un mondo le cui competenze serviranno a:
- allentare aree fisiche indurite da postura scorretta
- supportare i metabolismi
- ridurre sintomatologie dolorifiche di varia natura
- modificare gli inestetismi
- ammorbidire stati tensionali
- pulire i tessuti
- cambiare gli umori negativi
- riabilitare i pensieri positivi





5. Alius

La psico-cosmetica
A volte, per prendersi cura di un corpo occorrono dei cosmetici. Dopo esserci guardati intorno ci siamo resi conto che non esistevano prodotti adatti alla nostra visione. Così li abbiamo creati noi. Ed è nata ALIUS, la prima linea di trattamenti cosmetici ispirati ai principi del Metodo Lucia Torri Cianci. Visita il sito.